Cefalo (Muggine)


(Mugil o cephalus)

Caratteristiche
Nelle nostre acque vi sono almeno cinque specie diverse di muggini, tutte hanno in comune un corpo robusto e di forma allungata, il quale è rivestito da squame piuttosto grandi. La bocca è piccola e fragile; e non possiede veri denti, ma delle piccole formazioni dentiformi. Il dorso porta due pinne, di cui la prima è sorretta da raggi spiniformi e la seconda da raggi molli. La pinna caudale è bilobata e incisa posteriormente, l’anale è posta al di sotto della seconda dorsale e le ventrali sono inserite in posizione toracica, quasi al di sotto delle robuste pinne pettorali.
La colorazione è mimetica, infatti il dorso è di un bel grigio piombo, i fianchi sono argentei con delle strisce longitudinali brune e infine il ventre è bianco.
Le specie sono classificabili in: il muggine vero o cefalo comune, il cefalo dorato, il cefalo lambrone, il cefalo verzelata e in fine il cefalo bosega. Tra tutte le specie il cefalo comune è quella più difficile da catturare.

Dove vive
A causa del suo potere di adattamento ai diversi gradi di salinità, il muggine si può trovare negli ambienti più diversi. Infatti frequenta le acque salmastre delle lagune e delle foci dei fiumi, dei quali può risalire il corso fino a una certa distanza dalla foce stessa. In mare si può insidiare praticamente dovunque: lungo le coste rocciose, le dighe e i moli dei porti e dei porticcioli, le scogliere frangiflutti e infine le coste sabbiose.
Nelle acque che bagnano le coste rocciose i sistemi di pesca al muggine sono diversi a seconda delle ore della giornata; e ciò dipende dalle abitudini dei nostri amici i quali di solito si tengono in vicinanza del fondo e della costa, nelle prime ore del mattino e verso il tramonto; mentre nelle ore più calde del giorno, pinneggiano vicino alla superficie e si tengono davanti ai piccoli promontori rocciosi, a una distanza maggiore da terra. Il cefalo comune raggiunge le dimensioni più ragguardevoli della sua specie; vive nelle lagune, nelle zone portuali e nelle foci e raramente lo si trova in mare aperto.

Tecniche di pesca
Dalla costa e subacquea.

Articoli più letti negli ultimi 7 giorni