Mormora


(Lithognathus mormyrus)

Caratteristiche
È un bel pesciotto, molto elegante e signorile. Il corpo è lungo e compresso lateralmente, il profilo è abbastanza alto e arrotondato. Le mascelle, più robuste nella parte anteriore che in quella posteriore, sono piuttosto basse rispetto al capo, che invece è alto ed evidente. Le labbra sono carnose e i denti sono disposti in diverse file: sottili e grandi quelli esterni, più piccoli e larghi quelli interni. La pinna dorsale è una sola, dotata di robusti raggi spinosi nella parte anteriore e di raggi molli nella parte posteriore. Il colore di fondo è argenteo, ma sei bande verticali scure molto evidenziate solcano il corpo alternandosi a un uguale numero di bande più strette.
La lunghezza massima può raggiungere i trenta centimetri e il peso gli ottocento grammi. Si nutre soprattutto di piccoli animali che vivono sul fondo, nascondendosi nella sabbia. Ha abitudini gregarie e la si può incontrare in piccoli gruppi di individui che si tengono costantemente sott’occhio, non allontanandosi mai l’uno dall’altro se non di pochi centimetri.

Dove vive
La Mormora è comune in tutto il Mediterraneo e nelle acque calde dell’Atlantico orientale. È un pesce costiero che non abbandona quasi mai il contatto con il fondo, ma che supera raramente i venti metri di profondità. Di solito ama frequentare le luminose distese di sabbia fine in corrispondenza di spiagge dolcemente degradanti, ma le piacciono molto anche le radure in mezzo agli scogli, specialmente se come tappeto hanno uno strato di alghe morte. Se la zona è tranquilla, se cioè in giro non ci sono bagnanti, la Mormora arriva a pochi metri dalla battigia, grufolando sul fondo in mezzo alle Triglie, con le quali va molto d’accordo. Anche il fondale misto di sassi, sabbia e alghe le è congeniale, basta che la profondità si mantenga per un bel pezzo sui cinque-sei metri e che in giro ci sia luce e vita. La penombra degli abissi non le va a genio e non si addice al suo carattere di pesce tranquillo e bonario. Si può dire, in definitiva, che la Mormora è presente ovunque ci siano sabbia e bassi fondali. Sopporta molto bene l’acqua a bassa salinità, e pertanto la si può trovare anche negli estuari dei fiumi, ma anche l’ambiente ad alta concentrazione di sale, come le pozze di mare chiuse tra la riva e le scogliere artificiali.

Tecniche di pesca
Dalla costa, dalla barca e subacquea.

Articoli più letti negli ultimi 7 giorni