Cozza


La cozza, se reperibile in prossimità del luogo di pesca, può essere una formidabile alleata. Con la canna fissa può risultare determinante se innescata a trance, anche se se la sua deperibilità è altissima. Da fondo necessita di una lunga preparazione: una volta separate perfettamente, con un coltello, le due conchiglie che la racchiudono e dopo aver fissato l’amo al mollusco, quest’ultimo deve essere nuovamente chiuso nell’originale guscio. Aiutandosi con un filo da inneschi e magari con della colla l’esca è pronta per insidiare le grosse Orate che, in quanto regine dei grufolatori, con i loro potenti denti possono frantumare qualsiasi conchiglia.

Articoli più letti negli ultimi 7 giorni